martedì 14 settembre 2010

Club CambioTesta

Mi riaffaccio in questo vecchio Blog, al quale continuo ad essere affezionata, per condividere con te una giornata di grande festa!

Dopo quasi due mesi di lavori dietro le quinte, finalmente sono riaperte le porte del Club di "CambioTesta e non mi metto a dieta", il sistema che ha già portato molte di voi a a dimagrire senza rinunce e a rimanere magre semplicemente "pensando da magre"!

Non si tratta però solo di un "riaprire le porte".

Eh, no, sono troppo felice per non condividere con te questa gioia. Ho quindi deciso di offrire a tutti la possibilità di partecipare al per-corso "CambioTesta e non mi metto a dieta" che inizia tra pochi giorni a delle condizioni irripetibili.

Ma ATTENZIONE: ci sono solo 12 posti disponibili! Quindi se vuoi veramente dimagrire, se vuoi liberarti da quei discorsi assurdi di diete da fame, se vuoi imparare ad usare la tua mente e il tuo buonsenso per dimagrire e vivere da magro e in forma per il resto della tua vita ADESSO E' IL MOMENTO MIGLIORE!

Scopri subito cosa ho messo in piatto per te e leggiti attentamente la pagina di presentazione che trovi qui Il Segreto per Dimagrire per Sempre!

Ti consiglio di decidere in fretta se vuoi approfittare di questa occasione speciale, perchè i 12 posti si riempiranno in pochissimo tempo, non farti sfuggire l'occasione.

E se hai domande, dubbi o vuoi semplicemente dirmi la tua, scrivimi a info @ cambiotesta.it (senza spazi) , sarò contenta di leggere la tua email e di risponderti e fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Un caro saluto e a presto.

Enrica

sabato 14 agosto 2010

Dimagrire in 7 Tappe

CambioTesta e non mi metto a dieta, ti regala un audio per-corso in sette tappe, che puoi scaricare utilizzando il modulo sulla tua destra.

1) Introduzione

2) Il cambiamento per dimagrire

3) Per dimagrire cambia marcia

4) Definire il problema

5) Magro/a per sempre: il Miracolo Avverato

6) Obesità e sovrappeso: disagio o problema?

7) Impariamo a Mangiare da Magri/e

Ti auguro un buon ascolto

Enrica


PS. Ricordati di venirmi a trovare nella nuova casa:

www.cambiotesta.it

domenica 8 agosto 2010

La nuova casa di CambioTesta


CambioTesta ha traslocato.
http://www.cambiotesta.it/ è dove mi troverai.
Sono ancora alle prese con bagagli da disfare, arredamento da decidere, ma la nuova casa comincia a prendere forma e se mi vieni a trovare, mi farà piacere continuare a chiacchierare con te.
Enrica
PS: Per festeggiare fra qualche giorno, entro la settimana, troverai un mini corso gratuito, che spero gradirai. Sono 7 registrazioni, con le rispettive trascrizioni.

Voglio Dimagrire

Voglio Dimagrire

Impariamo a riconoscere il problema per poter dimagrire più facilmente.

Ne discutiamo nel nuovo Blog

Enrica

lunedì 2 agosto 2010

domenica 1 agosto 2010

CambioTesta si Trasferisce

Solo poche parole. Chi mi ha seguito sa che da tempo sentivo il bisogno di un Blog che consentisse una navigabilità migliore. Il momento è arrivato.

CambioTesta e Non mi Metto a Dieta si trasferisce. Solo un po' di pazienza e prestissimo verrete a brindare con me.

Per inagurare il nuovo Blog è pronto un regalo.

Un mini corso che spero troverete interessante ed utile. Tutte le informazioni per riceverlo saranno sul nuovo Blog.

Vado a preparare i bagagli :-)))

Enrica

Aggiornamento del 08/08/2010

Il trasloco è finito. Devo ancora finire di disfare i bagagli, ma se mi vieni a trovare mi farà veramente piacere. www.cambiotesta.it il nuovo indirizzo di CambioTesta e non mi metto a dieta.

Per Dimagrire CambioTesta

C'è qualcosa di paradossale in quello che sta accadendo.

Più si parla di diete e più il sovrapeso e l'obesità lievitano, diventando una vera e propria emergenza mondiale.

Ne parliamo nel Nuovo Blog

giovedì 17 giugno 2010

Dieta Restrittiva o Semi Digiuno





Dieta = Sacrificio = Danno scriveva provocatoriamente Enrica in uno dei suoi primi post.

Riprende nuovamente il concetto più e più volte. Vedi per esempio

Per Dimagrire non Mettersi a Dieta

Per Dimagrire non Mettersi a Dieta 2

Per Dimagrire non Mettersi a Dieta 3


Chi ha provato a fare una dieta fortemente restrittiva, o per meglio dire un “semidigiuno”, sicuramente si ritroverà in ciò che è stato descritto e che voglio riprendere perchè utile e da non dimenticare mai.

Non fa differenza che una persona si sia volontariamente sottoposta una dieta fortemente restrittiva, oppure che sia un’anoressica astinente, oppure ancora che sia stata internata in campo di concentramento: gli effetti psicologici e fisiologici sono sempre gli stessi.

Enrica nei post precedenti accenna alle ricerche di Keys ed a quella che viene definita Sindrome da Digiuno, anche se non si trattava di vero e proprio digiuno, ma di dieta ipocalorica.

Per riprendere il discorso descriviamo accuratamente un esperimento che ha avuto inizio in un piovoso autunno del 1944.

Siamo verso la fine della seconda guerra mondiale e un famoso fisiologo della nutrizione, Ancel Keys è stato incaricato dal governo degli Stati Uniti di studiare come l’uomo reagisce in condizioni di severa scarsità alimentare.

Lo scopo era quello di capire, non solo cosa poteva accadere ai soldati impegnati nelle zone di guerra, ma anche ricavare informazioni utili per aiutare le popolazioni liberate dai nazisti e stremate dalla fame.

L’esperimento fu condotto su 36 obiettori di coscienza che si erano rifiutati di prestare il servizio militare ma che erano comunque desiderosi di contribuire ad aiutare in loro Paese in un modo da loro ritenuto più utile.

Erano tutti ragazzi mentalmente brillanti ed emotivamente equilibrati, l’età si aggirava sui 25 anni, la cosa importante da ricordare è che non erano stati costretti a prestarsi all’esperimento, ma erano tutti volontari e con una forte motivazione.

L’esperimento iniziava sottoponendoli ad una dieta libera per 3 mesi (consumavano circa 3000 calorie al giorno).

Vivevano tutti insieme ed ogni giorno dovevano fare 5 kilometri al giorno di camminata, oltre a fare vari lavori di manutenzione e prendersi cura degli alloggi.
Si divertivano come matti, il clima era spensierato e di grande cameratismo.

Poi iniziarono i 6 mesi di semi digiuno, di dieta fortemente ipocalorica, (simile a quelle che spesso si fanno per dimagrire velocemente), in cui ad essere ristrette erano solo le calorie, perché ad ognuno di loro veniva fornita un adeguata razione di vitamine, sali minerali e proteine.

Nelle prime fasi della dieta erano allegri, alcuni quasi euforici (questo ricorda molto l’effetto “luna di miele” all’inizio di una dieta), ma ben presto cominciarono a seguire momenti di disagio e depressione.

Dopo un paio di mesi avevano perso almeno la metà del grasso corporeo, ma il corpo stava smantellando anche le proteine contenuti nei muscoli (nonostante che queste fossero loro fornite nella dieta).

La fame non li abbandonava mai, pensavano in continuazione al cibo, e anche il loro carattere iniziò a cambiare: diventarono irritabili e litigiosi, un modo di essere molto lontano dalla loro natura.

Cominciarono a risparmiare le loro energie, e sebbene continuassero a fare le passeggiare (a cui erano costretti), smisero di fare qualsiasi altra attività sportiva o di svago; trascorrevano la maggior parte del tempo a letto.

Cessarono di fare i lavoretti nel dormitorio, non si lavano, non si pettinavano, i loro vestiti erano in disordine.

Verso la metà dell’esperimento dichiararono di non riuscire più a garantire di rispettare la dieta e furono costretti a istituire una sorta di controllo reciproco per impedirsi di cedere.

Gli imbrogli furono pochissimi e quando si verificarono furono seguirti da un forte senso di colpa e subito confessati agli sperimentatori.

Due persone ebbero un forte esaurimento nervoso e furono esentati dal proseguire l’esperimento.

E’ interessante notare che i due pasti che venivano serviti, uno alle otto e mezzo del mattino e uno alle cinque del pomeriggio, erano diventati i momenti più importanti e centrali della loro vita.

Riducevano il poco cibo in piccoli pezzetti e impiegavano anche due ore per mangiarlo, inoltre cominciarono a fare strani esperimenti per insaporire il cibo con sale e spezie (entrambe le cose si possono osservare anche nelle ragazze anoressiche).

Verso la fine dei sei mesi erano diventati profondamente apatici, disinteressati a tutti e a tutto, persino indifferenti al sesso, avevano smesso di masturbarsi.

Terminato il periodo di semi-digiuno fu loro permessa un’alimentazione libera.

E ... indovinate che cosa accadde?

Cominciarono a mangiare in continuazione: arrivavano a fare una colazione, tre pranzi e una cena; consumavano una media di 5000 calorie al giorno e anche dopo la fine di un pasto abbondante dicevano di avere ancora fame.

Solo quando ritornarono al peso originario, ossia quello all’inizio dell’esperimento, il loro interesse per il cibo si normalizzò e si liberano dall’ossessione di mangiare.

Quello però che avevano recuperato era solo il grasso originario, il tessuto muscolare risultava ancora notevolmente compromesso.

Ancel Keys ipotizzò che il fattore chiave fosse proprio il contenuto di grasso corporeo, ovvero che il corpo umano richieda una certa quantità di tessuto adiposo e che la sofferenza psicologica che accompagna la fame sia provocata soprattutto dalla riduzione delle riserve di grasso corporeo.

Un'intuizione importante, che le ricerche successive hanno in parte confermato.

Conclusioni:

Dieta = Sacrificio = Danno come scriveva provocatoriamente Enrica?

Si una Dieta fortemente ipocalorica può essere vincente nel breve periodo, ma fallimentare nel lungo periodo.

Keys l'ha dimostrato già da 60 anni.

Ne parleremo ancora, ma permettetemi di anticiparvi una cosa: ci ritroveremo ancora a parlare del caro Ancel Keys. Lo ritroveremo ormai invecchiato e in pensione a vivere in Italia (paese che amava), in un paesino del Cilento.

Ne parleremo perchè fu proprio lui a scoprire e coniare il termine “Dieta Mediterranea”.

Un abbraccio a tutti/e

Massimiliano.

mercoledì 16 giugno 2010

Massimiliano Matteoni

Grazie Enrica per la tua presentazione e un salutone a tutte voi!:-).

Non sono molto esperto in blog e ho ancora un collegamento internet lento, pigro e ballerino.

Persino un uomo di Neanderthal mi consiglierebbe di cambiarlo.

Questo per dirvi che se ritardo un po' nel rispondervi, non preoccupatevi, un po' lentamente ma la risposta arriverà:-)

Due parole per farmi conoscere da voi: sono nutrizionista e lavoro a Piombino (dove vivo), a Cecina e a Grosseto. Per conoscermi meglio potete visitare il mio sito qui.

Vivo in campagna e quando non sono in ambulatorio ho sempre mille lavori agrestri che mi assorbono.

La mia grande passione? La psicologia, e cerco di utilizzarla il più possibile nel mio lavoro di nutrizionista, che di fatto è una professione d'aiuto.

Ma veniamo a noi: Enrica, Antonio ed io abbiamo professionalità diverse, ma una passione in comune. Il Counseling Strategico.

Io, senza perdere di vista l'aspetto psicologico emotivo, mi occuperò di fornirvi informazioni sull'alimentazione, soprattutto quelle cose meno conosciute e dove più si annidano i falsi miti e le leggende metropolitane.

Il primo argomento che tratterò sarà sugli effetti psicologici e fisiologici della dieta drastica.

A presto e un abbraccio a tutti!:-)

Massimiliano

martedì 15 giugno 2010

CambioTesta si Arricchisce


Ecco che CambioTesta si arricchisce ancora.
Sono proprio contenta. Stiamo lavorando alacremente per realizzare un progetto.
Progetto ambizioso e che portiamo avanti nel tempo libero. Che per nessuno di noi è tantissimo.
Arriva Massimiliano, nutrizionista, appassionato anche lui di counseling strategico.
Ci aiuterà a scegliere e personalizzare il nostro stile alimentare.
Ma soprattutto ci aiuterà a far piazza pulita di false credenze sull'alimentazione, sulle diete di fantasia, sul dimagrimento miracoloso.
Ci alterneremo in questo prossimo futuro con post che ci aiutino a far pace con il rapporto con il cibo e post più "informativo - scientifici".
BENVENUTO MASSIMILIANO




Caro Lettore, mi sono trasferita

mi troverai a www.cambiotesta.it

vienimi a trovare, mi farà piacere

DiMagraMente: Informazioni utili

Caro lettore, se sei nuovo, fermati un secondo e leggi qui.
Sono un medico, in questo blog ci sono anche informazioni mediche, ma mai mi sostituirò al tuo medico di fiducia.
Se anche tu vuoi dimagrire, ma sei affetto da un DCA, potresti trovare conforto in questo Blog, ma è importante che tu ti faccia aiutare personalmente da uno specialista. Un Blog non può sostituire chi ha la competenza e l'esperienza necessarie per affrontare un problema così importante.